Assicurazione Viaggi: qual’è la migliore per viaggi molto lunghi?

C’è chi viaggia per lavoro, chi lo fa per studio o per necessità e poi ci sono i beati vacanzieri che viaggiano per piacere. Sempre più spesso, chi si reca in viaggio, soprattutto all’estero e per un periodo abbastanza lungo, sceglie di acquistare una polizza assicurativa viaggi al fine di rendere i propri spostamenti dei viaggi sicuri.

Una polizza viaggio può includere una serie di servizi come pacchetto complessivo, o singole opzioni di copertura selezionate in base alle necessità individuali del contraente. Quando si sceglie un’assicurazione viaggio, bisogna prestare particolare attenzione ad alcuni elementi, leggendo attentamente le clausole del pre-contratto che riceverete in sede di preventivo. Questo passaggio è indispensabile per il viaggiatore che non vuole ritrovarsi vittima di brutte sorprese una volta giunto a destinazione, nel malcapitato caso di effettiva necessità della polizza assicurativa viaggi che ha acquistato prima della sua partenza.

Assicurazione per viaggi Lunghi: Cosa verificare all’interno del preventivo di assicurazione viaggio ricevuto

Scegliere un’assicurazione per viaggio lungo non è semplice, poiché da una parte un lungo soggiorno all’estero moltiplica le probabilità di rischio (visto che la durata del viaggio è maggiore) e dall’altra ne aumenta anche il numero e l’entità! Bisogna per questo leggere il contratto fino all’ultima virgola e non lasciarsi sfuggire nulla. Innanzitutto bisogna valutare cosa offre la compagnia in termini di rimborso delle spese sanitarie, del bagaglio e di eventuali infortuni. Verificate con attenzione i massimali, ossia la cifra massima corrisposta dall’assicuratore in caso di sinistro. Spesso le polizze economiche hanno dei massimali ridicoli e diventano pertanto inutili.

Un’altra cosa importante è controllare che la polizza viaggio sia valida presso il paese di destinazione, e/o senza restrizioni. Molte assicurazioni, infatti, stilano una lista di Paesi in cui il loro obbligo di copertura assicurativa è nullo o limitato; in altri casi, esistono delle apposite polizze per viaggi sicuri in Paesi specifici, come per esempio Cuba, gli Stati Uniti o il Canada.

A titolo di esempio, molti sapranno che a Cuba la copertura per l’assistenza sanitaria è stata resa obbligatoria dal governo, ormai da qualche anno. In Italia, sono molte le compagnie che includono questo Paese nella lista delle destinazioni non coperte dall’assicurazione viaggio: ecco perché bisogna stare attenti.

Se avete al seguito degli amici a quattro zampe, o se prevedete di ricevere visite di amici e parenti durante il vostro soggiorno all’estero, potrebbe essere utile la ricerca, all’interno del contratto, della clausola che permette di 20 anche a loro, per rendere anche la loro permanenza più piacevole e sicura.

Quali coperture ricercare nel contratto o richiedere espressamente

Quali sono i servizi di copertura indispensabili in un’assicurazione per viaggio lungo.

Assicurazione sanitaria

L’Assicurazione sanitaria, contro infortuni e malattie, copre tutte le spese per l’assistenza medico/sanitaria durante il viaggio. Essa diventa indispensabile per viaggi lunghi in Paesi dove c’è il rischio di contrarre malattie infettive oppure quando ci si reca in Paesi dove l’assistenza sanitaria ha costi molto elevati (USA e Canada) o è addirittura obbligatoria (Cuba).

Assicurazione bagagli

Assicurare il proprio bagaglio contro il furto o lo smarrimento vuol dire viaggiare tranquilli e senza il rischio di ritrovarsi senza indumenti e beni di prima necessità durante il soggiorno all’estero. Alcune polizze prevedono un certo risarcimento economico stabilito prima della partenza, il bagaglio viene cioè assicurato per una certa somma.

Altre compagnie, invece, si occupano di rifornire l’assicurato con tutto il necessario per il viaggio intrapreso. Attenzione, perché particolari oggetti di valore o il denaro contenuto in valigia, spesso sono esclusi dalla copertura assicurativa.

Assicurazione per annullamento

Questo tipo di polizza tutela l’assicurato in caso di cancellazione del viaggio. La compagnia risarcisce le spese anticipate per viaggi non intrapresi. Se c’è il rischio che qualche motivo personale vi induca a rinunciare il vostro viaggio, e laddove abbiate già sborsato parecchi anticipi, l’assicurazione per l’eventuale annullamento può tornare molto utile.

In ogni caso, controllate bene tutte le esclusioni e ciò che non viene “espressamente” coperto dall’assicurazione. Ma soprattutto, fatevi spiegare esattamente quali procedure seguire, una volta a destinazione, in caso di bisogno.