Assicurazione casa per le vacanze in affitto, farla o no?

Anche l’assicurazione per la casa è ormai un prodotto altamente personalizzabile e le soluzioni assicurative sono formulate per coprire ogni tipologia di rischio, dalla morosità degli inquilini al rischio di danni per trasloco, dai danni causati da animali domestici ai rischi che la nostra casa può causare a danni di terzi, ai casi di furto e incendio, ecc. Se si decide di stipulare un’assicurazione si avrà infatti la possibilità di valutare cosa tutelare nello specifico e di stabilire i relativi massimali, mettendosi al riparo dal rischio di incidenti che posso rivelarsi molto costosi.

Nell’offerta di polizze di assicurazione per la casa esistono anche delle polizze temporanee, una soluzione ottimale per le case in affitto, valida per esempio nel settore delle locazioni turistiche.

Perché stipulare un’assicurazione per la casa vacanze

Un’assicurazione casa per le vacanze può risultare un buon investimento nel momento in cui si decida di affittare un immobile, anche se solo per il periodo delle ferie o, più in generale, per brevi periodi. Sebbene, infatti, la responsabilità di tutelare la propria casa attraverso la stipula di un’assicurazione non sia ancora molto diffusa nella sensibilità collettiva, anche nel momento in cui venga contemplata questa possibilità essa viene generalmente attribuita quasi esclusivamente al proprietario o all’acquirente dell’immobile, mentre nel caso dell’affittuario rimane ancora la tendenza a trattare l’argomento con scetticismo, nella convinzione che si tratti di un investimento costoso ed inutile.

La sottoscrizione della polizza non è obbligatoria per il locatario della casa in affitto, ma il proprietario può includerla tra gli obblighi contrattuali: si tratta del cosiddetto “rischio locativo”, con cui il proprietario si tutela da eventuali danni che gli affittuari potrebbero provocare all’immobile.

Un’assicurazione per la casa al mare o per la casa in montagna dove trascorrere un periodo di relax può invece rappresentare un’opportunità in più per godere con maggiore serenità del proprio tempo libero, perché è importante tutelarsi anche nel caso di un immobile di cui non si è proprietari e che dovrebbe comunque essere risarcito al proprietario dell’abitazione in caso di danni. Quando si parla di assicurazioni si parla sostanzialmente di prevenzione contro il rischio e proprio perché in vacanza si auspicherebbe di partire il più possibile ‘alleggeriti’ rispetto alle responsabilità della vita quotidiana, la stipula di una polizza può essere un aiuto in più.

In cosa consiste un’assicurazione per la casa vacanze

Le soluzioni sul mercato delle assicurazioni per la casa sono diverse e personalizzabili ed è possibile informarsi e richiedere dei preventivi per l’assicurazione casa online, interfacciandosi con le principali compagnie assicurative comodamente dal proprio pc alla ricerca dell’offerta più conveniente e più adatta a quello che stiamo cercando.

Le formule assicurative proposte per le case vacanze possono essere un’estensione di quelle per la prima casa di proprietà, per gli immobili presi in affitto oppure per gli immobili di proprietà che sono utilizzati dal proprietario degli stessi se per brevi periodi. Più nello specifico, la polizza sull’immobile garantisce il proprietario per i danni che può subire in riferimento al patrimonio immobiliare in suo possesso. La polizza RCT (responsabilità civile verso terzi) garantisce il patrimonio nel caso di pretese avanzate da terzi, danneggiati per responsabilità del proprietario della casa vacanze.

Assicurazione Casa Vacanze: cosa comprende?

Molte compagnie offrono comunque polizze specifiche ed apposite estensioni di garanzia per il settore “vacanze” e i contratti di assicurazione riportano in maniera esplicita che l’immobile è destinato a quell’utilizzo.

Il contenuto dell’abitazione può essere incluso o escluso dalla copertura assicurativa. Le polizze possono inoltre essere riferite a diverse tipologie di danni arrecati all’immobile, alle spese relative alla riparazione di guasti, ai danni causati da eventi atmosferici, alla tutela giudiziaria, ai casi di furto, incendio e rapina.

Oltre alle tipologie di rischio che si decide di includere nella copertura assicurativa, sull’ammontare del premio assicurativo influisce poi la grandezza e il valore dell’immobile oggetto della polizza.

Prima di decidere è comunque consigliabile valutare attentamente le opzioni e i termini contrattuali e confrontare i costi delle polizze delle varie compagnie. Alcune compagnie assicurative presentano preventivi online, che si possono valutare dopo aver compilato dei form con i propri dati e con quelli dell’immobile da assicurare; altre compagnie invece forniscono preventivi solo se in agenzia.