Assicurazione Prestiti: la guida completa

Spesso l’operazione di finanziamento viene accompagnata con la sottoscrizione di una polizza assicurativa prestiti, sia obbligatoria (cioè richiesta dall’istituto erogante per poter dar seguito a una transazione di erogazione di un prestito) sia facoltativa (cioè scelta dal singolo cliente per migliorare il proprio grado di protezione e quello dell’intero nucleo familiare).

L’obiettivo della sottoscrizione dell’assicurazione prestiti è pertanto quello di incrementare il grado di tutela in capo al debitore, che potrà pertanto ritenersi al sicuro dalle conseguenze finanziarie negative maturate in seguito all’avverarsi di alcuni sinistri piuttosto incisivi nella sfera personale e patrimoniale del singolo cliente dell’istituto di credito.

L’assicurazione è inoltre abbinata all’operazione di finanziamento anche per quanto concerne la sua durata. Pertanto, in caso di estinzione anticipata del prestito, il soggetto debitore – assicurato potrà richiedere la cessazione delle prestazioni assicurative, e di seguito il rimborso di quella parte di premio ricollegata al periodo assicurativo non fruito.

Ma quali sono le principali forme di assicurazione prestiti?

La più importante è senza dubbio legata all’evento più grave, relativo al decesso. In caso di morte del titolare della polizza e del contratto di finanziamento, la compagnia di assicurazione interverrà nel rapporto creditizio andando ad estinguere anticipatamente il debito che residuava al momento del sinistro. Il nucleo familiare dell’assicurato non sarà pertanto gravato dall’onere di dover onorare il debito del defunto.

Altre clausole assicurative fanno invece riferimento alla possibilità di usufruire dell’estinzione anticipata del debito residuo nell’ipotesi di invalidità totale permanente, mentre prestazioni minori – pari solitamente al pagamento di un predeterminato numero di rate del piano di ammortamento – sono ricollegabili alle ipotesi di invalidità temporanea, o di perdita involontaria del posto di lavoro.

Possibile infine strutturare in maniera flessibile le polizze assicurative da contrarre, includendo o escludendo alcune previsioni contrattuali, o modificando i massimali desiderati.

Che cosa è l’assicurazione sul prestito?

Quali sono le ipotesi contrattuali che di solito sono coperte da questa forma di protezione? Perché è importante valutare, in sede di stipula di un finanziamento personale, se sottoscrivere altresì una polizza assicurativa sulla propria persona o su quelle più care, come i familiari?

Partiamo con ordine e cerchiamo di comprendere quali siano le coperture offerte da una polizza assicurativa di copertura dei rischi, abbinata a un finanziamento personale o, ancora meglio, abbinata a un mutuo ipotecario per l’acquisto di una casa, o la costruzione di un’altra proprietà immobiliare. La principale fattispecie contemplata dalle polizze assicurative sui prestiti è quella del decesso.

In altri termini, in caso di premorienza del titolare del finanziamento all’interno del periodo contrattuale, la polizza assicurativa presso la quale si è sottoscritto il prodotto di tutela interverrà a estinzione del debito residuo.

Tale opzione – utile per non lasciare aggravi finanziari ai propri casi, nell’ipotesi di evento funesto – opera di solito anche per altre fattispecie meno definitive, come ad esempio la situazione di invalidità totale permanente, che possa pertanto impedire al titolare del prestito di poter portare a casa il reddito da lavoro dipendente o autonomo.

Vi sono inoltre altre opzioni per le quali, di norma, la compagnia assicurativa non prevede l’estinzione totale del debito residuo, ma solamente il pagamento di alcune rate, relative al periodo sufficiente al titolare del finanziamento personale per riprendere la propria ordinaria capacità lavorativa. È il caso, ad esempio, dell’ipotesi di inabilità temporanea, o ancora di perdita involontaria del posto del lavoro.

Alla luce di quanto sopra, è sempre bene domandarsi cosa possa succedere in caso di impossibilità di pagamento delle rate, chiedendosi se valga la pena pagare un premio assicurativo – spesso anche salato – a fronte della maggiore serenità dei propri cari.

Prestito assicurato

Il prestito assicurato è un particolare finanziamento personale che viene concesso da istituti di credito bancari e finanziari nei confronti di quelle persone che, in sede di stipula di un finanziamento personale o immobiliare, desiderino altresì tutelarsi contro alcune fattispecie negative che potrebbero compromettere la propria serenità e quella dei propri cari.

Il prestito assicurato è di solito concesso come una sorta di pacchetto di servizio, che comprende cioè oltre all’aspetto meramente creditizio, anche una parte assicurativa, in grado di costituire un utile ombrello protettivo sopra il titolare del finanziamento, coprendolo da una serie di imprevisti quotidiani e non.

A titolo di esempio, possiamo ricordare quale sia la tutela nei confronti delle ipotesi di decesso o di invalidità permanente, fattispecie alle quali di norma la compagnia assicurativa ricollega l’estinzione anticipata del debito residuo, senza lasciare agli eredi alcun onere finanziario aggiuntivo ai disagi già affrontati.

Ancora, a titolo di ulteriore esempio, ricordiamo come nelle ipotesi di inabilità temporanea o di perdita involontaria del posto di lavoro, la compagnia assicurativa preveda la possibilità di usufruire del pagamento di alcune rate, per il periodo di tempo utile per superare l’imprevisto e garantire il regolare pagamento delle scadenze. Il finanziamento assicurato, contrariamente a quanto avviene per le assicurazioni sui prestiti successive alla stipula dei finanziamenti, permette al titolare della linea di credito di pagare il premio assicurativo all’interno delle singole rate che compongono il piano di ammortamento del capitale.

In altri termini, grazie a questa previsione contrattuale, il soggetto finanziato riuscirà a “spalmare” l’importo del premio assicurativo – spesso rilevante – all’interno dell’intero programma di rimborso, potendo così finanziare la stessa assicurazione all’interno del contratto di finanziamento (unico) sottoscritto.

Leave a Reply