Assicurazione Furto Auto: Cosa Copre Esattamente?

Si tratta di una copertura assicurativa accessoria rispetto a quella RC, che è invece obbligatoria per poter circolare e senza la quale si è contro legge.

Proteggere la propria vettura dal furto è un’opzione assicurativa che viene solitamente venduta insieme alla polizza incendio e che ha come obiettivo quello di far stare tranquillo il sottoscrittore nel caso di qualunque imprevisto.

La protezione da furto copre la vettura sia nel caso in cui l’atto sia stato compiuto in maniera totale (dunque l’auto è stata effettivamente rubata) che parziale (c’è stato solo un tentativo di furto). Nel primo caso, l’assicurazione furto auto copre il valore della vettura, nel secondo l’ammontare dei danni che la stessa ha subìto nel tentativo.

Assicurazione Furto Auto: cosa NON copre

Bisogna fare attenzione al fatto che l’assicurazione furto vettura non copre atti vandalici compiuti nel tentativo (riuscito o no) di rubare oggetti all’interno dell’auto.

Se lasciate in bella vista l’autoradio, l’iphone o il computer portatile e un malintenzionato prova a rubarveli, dovete mettervi l’anima in pace che l’assicurazione non copre i danni subìti dalla vettura. Nè tantomeno il costo dell’oggetto che è stato effettivamente rubato.

Assicurazione Furto Auto: quanto vale il risarcimento

Il calcolo del risarcimento per il furto della quattro ruote viene effettuato in base al valore commerciale della stessa al momento dell’atto, meno l’eventuale franchigia (cioè la somma che dovete pagare per poter presentare denuncia all’assicurazione).

Nel caso di un tentativo di furto, invece, la copertura copre l’importo necessario per poter riportare la vettura così com’era al momento pre-furto, nessun miglioramento è incluso (per il quale bisognerà eventualmente pagare di tasca propria).

Cosa accade dopo il furto, o dopo il tentativo

Dal momento in cui l’auto vi viene rubata, o è stato fatto un tentativo di portarla via (per fortuna non riuscito), dovete ovviamente fare denuncia ai Carabinieri.

Il contratto dell’assicurazione furto-incendio decade dal giorno successivo a quello della denuncia. L’assicurato ha diritto a vedersi restituito l’importo del premio non “goduto” (ad esempio, se avete sottoscritto una copertura annuale e l’auto vi viene rubata dopo 6 mesi, avete diritto a riavere dall’assicurazione il valore della polizza assicurativa per i 6 mesi restanti).

Leggete sempre il contratto assicurativo

Prima di firmare qualunque contratto di assicurazione contro il furto (e l’incendio) della vostra vettura, dovete essere certi di averlo letto con attenzione e di aver capito cosa copre esattamente.

Se avete dei dubbi o delle perplessità, non esitate a domandare, è vostro interesse sottoscrivere un contratto del quale avete piena conoscenza, ed è interesse dell’assicuratore spiegarvi tutto per filo e per segno, in quanto altrimenti potreste tranquillamente rivolgervi altrove (con le assicurazioni online è possibile trovare velocemente dei preventivi vantaggiosi).

Assicurazione Furto Auto: conviene?

Si tratta di una domanda a cui non è facile dare una risposta che vale per tutti, poiché molto dipende dalla vettura che si ha e dal grado di protezione che si vuole avere.

La riteniamo praticamente “obbligatoria” per le auto nuove o quasi, per le quali si può desiderare una protezione e una tranquillità maggiore, mentre per le vetture un po’ più datate, il cui valore di mercato è inferiore ai 1.000 o 2.000 € , potrebbe essere superflua (certo, poi dipende anche dal costo della polizza).

Come trovare un’assicurazione furto per l’auto conveniente

Il “segreto” (che poi tanto segreto non è) per trovare una polizza assicurativa auto conveniente è quello di fare il confronto di quanti più preventivi assicurativi possibile.

Usate internet per fare il paragone tra le polizze, fate tutto con calma assicurandovi la certezza di aver confrontato al meglio, ne va sia della vostra protezione che del vostro portafoglio.